Home Economia Camera di Commercio: lo stato del digitale in Lombardia

Camera di Commercio: lo stato del digitale in Lombardia

stalking

In occasione della sua partecipazione alla Digital Week, con interventi sul tema “Le imprese raccontano l’innovazione”, la Camera di Commercio di Milano ha presentato i dati sullo stato del digitale a Milano e provincia, sia in termini di crescita e occupazione sia in termini di tipologia di impresa.

  • Le imprese digitali attive sono 16.476, il che regala il primato alla Lombardia su base nazionale, concentrate nei settori di e-commerce, produzione di software, consulenza informatica, telecomunicazioni e altri servizi legati al web;
  • L’e-commerce, in particolare, ha fatto registrare il tasso di crescita occupazionale più elevato, con il 12,4% di addetti, seguito dal 7,7% del settore “produzione di software e consulenza informatica”;
  • Le imprese digitali crescono in un anno del 4,4%, con un trend positivo che nel periodo 2017/2020 ha visto un aumento complessivo del 13,5%;
  • Sul totale complessivo, le imprese digitali giovanili sono 1.878 pari all’11,4%, con un’espansione continua che registra un incremento tendenziale nel 2020 del 14,2%. Fenomeno ancora più evidente a livello regionale che segna un incremento annuale del 16,4% (3.443 imprese nel 2020);
  • L’universo femminile rappresenta il 18,4% del cluster digitale (3.027 imprese), leggermente sotto la media lombarda del 20% (5.561) e nazionale del 21,4% (27.461),
  • Nelle attività legate al digitale, l’occupazione cresce del 4,5%, con 179.520 addetti nel 2020, generando circa 46 miliardi di euro di ricavi.

In questo settore, Camera di commercio agisce tramite PID – Punto Impresa Digitale – che offre alle start up del settore tecnologico informazione, formazione, assistenza dedicata di primo livello, accompagnamento guidato di secondo livello e supporto nell’individuazione di partner scientifici e tecnologici, orientamento verso gli altri partner della rete nazionale, i Digital Innovation Hub e i Competence Centre 4.0.

Accanto a questi servizi, la Camera di commercio affianca le imprese, tramite l’erogazione di voucher (attraverso bandi di contributo) per sostenere i progetti di investimento in trasformazione digitale, innovazione, sviluppo e adozione di soluzioni tecnologie 4.0.