Home Città Metropolitana Il mercato della logistica immobiliare che non conosce crisi

Il mercato della logistica immobiliare che non conosce crisi

immobiliare

La crisi economica generata dal covid non ha toccato alcuni settori. Tra questi c’è la logistica immobiliare che vedrà il 95% delle trattative concluse entro l’anno e una crescente richiesta di spazi con metrature comprese tra 5.000 e 15.000 mq.

La pandemia ha prodotto la richiesta di spazi sempre più automatizzati e un’attenzione crescente al tema della sostenibilità.
Sono dati che trovano conferma nel lavoro di un’azienda che si occupa di sviluppo e gestione immobiliare sul territorio italiano e che ha all’attivo due progetti:

Casorate Primo in provincia di Pavia
È stato realizzato un magazzino caratterizzato da 160 mila metri cubi di freddo con celle frigorifere a bassa temperatura. La superficie costruita era di 130 mila di cui 48 mila sono stati edificati e 11 mila mq, già esistenti, riqualificati.
Il fabbricato, costruito ex novo in soli 5 mesi, è stato realizzato con tecnologie “green” votate al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente, con la costruzione di un impianto fotovoltaico da 2MW e il recupero delle acque reflue e piovane.

Cornaredo, hinterland ovest di Milano
Si sta riqualificando l’area dismessa “ex Alemagna” per un progetto che sfiora i 90 mila mq, con 46 mila di area edificata.
Anche qui verranno utilizzati pannelli fotovoltaici e sarà costruita una pista ciclabile. L’idea è di avviare una rigenerazione urbana che rilanci il contesto urbano, produttivo e sociale di riferimento sfruttando la posizione strategica sulla Statale Padana Superiore 11.