Home Prima Pagina STEM in the city 2021: tecnologia e sostenibilità

STEM in the city 2021: tecnologia e sostenibilità

Stem
Fonte foto Comune Milano

Il prossimo mese di aprile sarà interamente dedicato all’iniziativa STEMintheCity, giunta alla sua quinta edizione, nata per promuove l’accesso ai percorsi e agli studi tecnico-scientifici fra le nuove generazioni e per diffondere la conoscenza delle nuove tecnologie digitali.

Il tema guida scelto per il 2021 è la sostenibilità ambientale che trova proprio  nell’innovazione digitale un contributo essenziale.

stem2
Fonte foto steminthecity.eu


La piattaforma #STEMintheCity, già luogo di scambio per idee, modelli e iniziative concrete si arricchirà così di un focus sull’ambiente e la società sostenibile.
Il digitale è uno dei più grandi alleati della sostenibilità – ha ribadito Roberta Cocco, assessore alla Trasformazione digitale e ai Servici civici del Comune – grazie a strumenti che permettono di salvaguardare le risorse, creare consapevolezza fra le comunità, collaborare fra realtà impegnate in questo ambito”.

Anche per la nuova edizione, il palinsesto si presenta ricco di eventi e iniziative gratuite, on-demand e live, rivolte per lo più al mondo della scuola e dell’università. Approfondimenti tematici, testimonianze, webinar, corsi di formazione, video tutorial saranno messi a disposizione da Associazioni, Istituzioni e aziende per culminare nella “Maratona delle STEM” in programma il 21-22-23 aprile. Saranno tre giorni dedicati alla promozione delle materie tecnico-scientifiche.
Inoltre, il 22 aprile, ci sarà la giornata dedicata all’evento internazionale Girls in ICT Day 2021 che sarà ospitato dal Teatro alla Scala.

STEMintheCity, visto il tema scelto quest’anno, darà il proprio contributo alla sostenibilità:
– Con l’Università Milano-Bicocca attraverso il progetto ‘Il Bosco delle STEM’. Per ogni classe che parteciperà a un evento della manifestazione sarà piantato un albero;
– Come partner e ambassador di Forestami – il progetto che prevede la messa a dimora di 3 milioni di alberi entro il 2030;
– Come partner di WeTree, il progetto internazionale che punta a realizzare aree verdi intitolate a donne che si sono distinte con le loro attività per una società migliore.