Home Cronaca Cancella l’opera di uno street artist, a processo 33enne a Settimo

Cancella l’opera di uno street artist, a processo 33enne a Settimo

Un ragazzo di 33 anni andrà a processo per imbrattamento a Settimo Milanese, in un processo che vede il comune stesso parte civile. L’uomo ha infatti cancellato con una mano di vernice bianca un murale realizzato da tre artisti di strada (Bros, Pao e Nais) con il benestare proprio dell’amministrazione. Un’opera che il cittadino di Settimo evidentemente ha pensato fosse sgradevole o comunque non autorizzata, decidendo così di cancellarla di propria sponte. Il muretto su cui era stato disegnato il murale si trova in piazza Incontro tra i Popoli, il disegno risale al settembre del 2015 ed era ispirato all’idea dell’acqua, su richiesta di chi aveva commissionato. Tra questi c’era anche il Gruppo Cap, la società che si occupa del servizio idrico nelle province di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como.

Dopo la verniciatura di bianco da parte del 33enne gli artisti hanno deciso di ridipingere il muro con un’opera differente, sempre ispirata all’acqua.