Home Milano In Città Sequestrano una bimba di tre anni per un debito di gioco, cinque...

Sequestrano una bimba di tre anni per un debito di gioco, cinque indagati

Palazzo di Giustizia

Tre uomini e due donne di nazionalità serba o bosniaca sono tra gli indagati per sequestro di persona ed estorsione nell’ambito dell’indagine avviata dal sostituto procuratore Fabrizio Celenza. Graviterebbero tutti nella zona dei campi rom tra Roma e Milano, sarebbero responsabili del rapimento di una bambina di tre anni. La madre, di etnia rom, sarebbe stata costretta a rubare per riavere la figlia.

A scatenare il rapimento sarebbe stato un debito di gioco da diecimila euro che l’ex marito della donna avrebbe contratto con la banda. Secondo quanto trapelato, i fatti risalirebbero a due anni fa, ma sarebbero venuti alla luce grazie alle indagini della Direzione distrettuale antimafia di Venezia, la città in cui la donna (33 anni e oggi residente in Serbia) avrebbe svolto l’attività criminale per ripagare i suoi estorsori.