fbpx
26.9 C
Londra
domenica, Agosto 14, 2022

Il Teatro Out Off presenta il suo Pirandello

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img

Il Teatro Out Off presenta, dal 14 gennaio al 6 febbraio, lo spettacolo “Uno, nessuno e centomila” di Luigi Pirandello.

La regia è stata affidata a Lorenzo Loris e l’adattamento del testo è di Renato Gabrielli. Lo spettacolo, al suo debutto, è il risultato della coproduzione con il teatro MTM – Manifatture Teatrali Milanesi.
“Abbiamo cercato di trasformare – ha spiegato Gabrielli – quello che effettivamente è un monologo, in un dialogo interiore tra diversi aspetti della stessa figura narrante, che nella nostra ipotesi si divide in tre”. L’azione scenica parte dall’ultimo capitolo del romanzo originale, quello in cui il protagonista – Vitangelo Moscarda – si trova rinchiuso in un Istituto.
Dalla sua memoria affiorano così voci che fanno scorrere la sua vita, davanti ai suoi occhi, sotto forma di un lungo flashback.

“Il materiale verbale – ha aggiunto – è stato però riorganizzato in un montaggio drammaturgico volto a valorizzare teatralmente il processo di scomposizione della personalità che sta al centro dell’opera narrativa. Non si rappresentano cioè i personaggi che nel libro circondano il narratore/protagonista Moscarda, bensì tre incarnazioni dei “centomila” Moscarda in cui costui si avverte moltiplicato”.
“Moscarda Uno – continua Gabrielli – è il titolare del corpo di Moscarda; Moscarda Due […] giudica e contraddice Moscarda Uno a ogni pie’ sospinto; Moscarda Tre, donna, tende sempre a provocare, disorientare, eccitare Moscarda Uno. Dà anche corpo e voce alle importanti figure femminili del romanzo”.

“Ritornare ora – ha aggiunto Roberto Loris – , con l’esperienza di oggi, a quelle origini, la scuola del Piccolo Teatro, e  da lì al rapporto che nella seconda metà degli anni 80 si era creato all’Out Off con Antonio Syxty vuol dire riprendere un percorso interrotto. Significa dunque attivare un circuito di collaborazione fra due teatri milanesi come l’Out Off e MTM – Manifatture Teatrali Milanesi, che rappresentano un pezzo di storia per la città di Milano. E, in un periodo così difficile come quello che stiamo attraversando, significa creare un piccolo progetto a beneficio delle giovani generazioni”.

“Con Loris – ha raccontato Antonio Syxty – ci siamo conosciuti molti anni fa. In tempi recenti ci siamo ritrovati a parlare di nuove possibili avventure, prospettando per il prossimo triennio un progetto di co-produzione fra MTM e Out Off per alcuni spettacoli con la sua regia”.
Per informazioni su biglietti e orario dello spettacolo, si rimanda al sito del teatro.

- Advertisement -spot_imgspot_img
Latest news
- Advertisement -spot_img
Related news
- Advertisement -spot_img