fbpx
26.9 C
Londra
domenica, Agosto 14, 2022

Il Premio Milano Donna 2021

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img

Nella giornata di ieri, nella sala Alessi di Palazzo Marino c’è stata la consegna del “Premio Milano Donna” dedicato a quelle realtà che si sono spese a favore della tutela e dell’autonomia femminile nei 9 Municipi cittadini.

Fonte foto Comune di Milano

Alla cerimonia erano presenti il sindaco Sala, Daria Colombo, delegata del sindaco alle Pari opportunità di genere, Regina Baresi, calciatore e nipote dell’ex milanista Franco nonché madrina dell’evento, e i rappresentanti dei nove municipi.

“Anche quest’anno – ha detto Daria Colombo – il Comune di Milano ha messo a disposizione di ciascun Municipio un contributo economico da assegnare al progetto migliore a sostegno delle donne. Il Premio Milano Donna è una delle molte azioni che abbiamo messo in campo in questi anni per fare di Milano una città attenta alle pari opportunità di genere e vicina alle piccole realtà che lavorano per questo obiettivo con impegno straordinario nei quartieri”. 

“I progetti che premiamo oggi – ha aggiunto il Sindaco – hanno mirato a favorire l’integrazione nel tessuto sociale, a promuovere l’autonomia e l’indipendenza, a prevenire la piaga dei maltrattamenti e della violenza tra le mura domestiche. Progetti che hanno portato benefici alle donne e indirettamente hanno rappresentato un supporto alle famiglie, realizzando quella rete di sostegno e prossimità insostituibile nei quartieri”.

E dunque i premi, che consistono in un contributo di duemila euro – sono stati assegnati a :

  • Municipio 1: associazione ‘Teatro inverosimile’ che con “Riscatti” ha unito una mostra fotografica dedicata alla disabilità a uno spettacolo teatrale ispirato alla vita della pittrice Artemisia Gentileschi;
  • Associazione ‘Telefono Donna onlus’: ha ottenuto riconoscimenti in ben cinque municipi;
  • Municipio 2: progetto, “Indipendente”, rivolto alle donne che vivono l’esperienza della dipendenza affettiva attraverso il recupero dell’autostima;
  • Municipi 4, 5 e 9: i Centri Milano Donna che hanno offerto incontri guidati da esperti per offrire sostegno e prevenire maltrattamenti e violenza;
  • Municipio 6: progetti sulla prevenzione del bullismo e del cyberbullismo;
  • Municipio 3: progetto “Donne dal mondo, nel mondo” dell’associazione ‘COGESS’, rivolto alle donne straniere;
  • Municipio 7: l’organizzazione di volontariato ‘ITAMA’ (Italiano per mamme) è stata premiata nel Municipio 7 per aver offerto corsi gratuiti di lingua italiana per favorire l’integrazione delle donne straniere;
  • Municipio 8: associazione culturale ‘Errante’ che con il progetto “ITINERARI-e” ha realizzato percorsi di benessere e conoscenza di sé attraverso i luoghi del Municipio.

I centri Milano Donna già attivi sono 6: nel Municipio 8, in via degli Appennini, quartiere Gallaratese, in viale Faenza alla Barona, nel Municipio 6, in via Sant’Uguzzone nel Municipio 2, in via Narni 1 (quartiere Crescenzago-Rizzoli) nel Municipio 3, in via Oglio 18 (Corvetto) nel Municipio 4, in via Savoia 1 (piazza Abbiategrasso) nel Municipio 5.

A settembre partiranno le attività nel Centro Milano Donna del Municipio 9, in via Ciriè, a Niguarda. Dopo l’estate, il Municipio 7 assegnerà all’associazione vincitrice del bando il CMD di via Fleming 19, a San Siro.
Anche il Municipio 1 avrà il proprio Centro; il consiglio ha di recente approvato all’unanimità la proposta di realizzarne uno.

- Advertisement -spot_imgspot_img
Latest news
- Advertisement -spot_img
Related news
- Advertisement -spot_img