Home moda Milano, settimana della moda 2020: il ritorno di Valentino

Milano, settimana della moda 2020: il ritorno di Valentino

moda-estate

Nel mese di settembre e nonostante il covid Milano ospiterà la settimana della moda. L’appuntamento è in calendario dal 22 al 27 settembre. La vera novità di questa edizione sarà la sfilata di Valentino.

Il mood di questa edizione, dedicata alla presentazione delle collezioni prêt-à-porter uomo e donna per la prossima primavera/estate, sarà il rispetto delle misure in vigore contro il vius.
Ecco spiegato perché La Camera Nazionale della Moda che promuove e segue l’organizzazione di questa manifestazione, abbia lasciato libertà di azione alle diverse maison.
Quindi, per questa edizione, ci sarà un mix di sfilate in presenza ma con distanziamento sociale, qualcuno opterà per sfilate a porte chiuse per ridurre il rischio di assembramenti mentre altri, ancora, sceglieranno la versione solo digitale.

La vera novità però sarà la presenza della maison romana Valentino, assente dalle scene milanesi dal 2007 per decisione del suo stesso fondatore Valentino Garavani, che aveva eletto Parigi a suo palcoscenico ideale.
La particolarità dell’evento sta anche nel fatto che, in piena sovrapposizione con le sfilate parigine, la scelta sia caduta sull’Italia e su Milano.
La sfilata si terrà il 27 settembre, in chiusura della kermesse milanese e sfileranno, anche in questo caso per la prima volta, sia la collezione donna sia la collezione uomo.
Si tratterà di una decisione  che riguarderà solo questo travagliato 2020 ma che porta con sé un significato importante.

Lo stilista della maison Pierpaolo Piccioli ha spiegato che la sfilata milanese sarà l’occasione per dare corpo a nuove idee, maturate durante il lockdown e che ruotano intorno a un progetto che ha al centro il concetto di “identity”.

Il nuovo amministratore delegato Jacopo Venturini, alla sua prima uscita ufficiale in questa funzione, ha sottolineato: “Nello scenario attuale ci troviamo costretti ad anticipare le decisioni che tutelino le nostre risorse più importanti, vale a dire le persone, e che esplorando opportunità alternative mantengano il nostro brand rilevante. Riteniamo quindi che sia più etico realizzare il prossimo show in Italia, a Milano”.

Il ricco calendario di settembre prevede inoltre la presenza di altri grandi nomi della moda come Armani, Dolce e Gabbana, Versace, Prada e altri. Unico assente Gucci che aveva deciso a suo tempo di posticipare la collezione a ottobre.