Home Città Metropolitana Moody’s promuove la gestione della Regione Lombardia

Moody’s promuove la gestione della Regione Lombardia

start up

Il 20 luglio l’agenzia di rating Moody’s ha reso note le valutazioni sull’Italia e sulle singole regioni.
A proposito della Lombardia, il giudizio è stato Baa2 ed è stato spiegato in virtù di “Robusta liquidità e flessibilità tributaria, basso profilo di debito, sistema sanitario in equilibrio ed economia forte”.
Questi elementi hanno fatto sì che il rating per la Regione fosse di un punto superiore a quello dello Stato che è pari a Baa3.
“Un giudizio – ha commentato il presidente Attilio Fontana – che ci conforta e che ci consente di guardare al futuro con cauto ottimismo”.
Alla gestione regionale, sono state riconosciute un’alta trasparenza e processi di gestione prudenti soprattutto nei flussi di cassa.
Questo ha permesso di utilizzare gli anticipi, di solito rimborsati dallo Stato, per la gestione dell’emergenza sanitaria da covid-19.
Il report ha poi dedicato uno spazio anche agli aspetti macroeconomici.
La Lombardia è stata riconosciuta tra le regioni più ricche in Italia con un reddito pro-capite del 33% superiore alla media nazionale e un tasso di disoccupazione del 5,6 % contro il 10 % di quello nazionale.
Il dato si riferiva alla fine del 2019.
Moody’s ha inoltre stimato un calo della produzione per il 2020-2021, senza gravi danni a lungo termine e con una prospettiva di ripresa economica più veloce rispetto alle altre regioni.
I dati sul rating sono stati resi noti lo stesso giorno in cui la Corte dei Conti ha approvato la relazione sul rendiconto generale della Regione Lombardia 2019.