Home Città Metropolitana Cronaca Bus dirottato, chiesti 24 anni per Ousseynou Sy

Bus dirottato, chiesti 24 anni per Ousseynou Sy

Ousseynou Sy, l’uomo di 47 anni che il 20 marzo 2019 dirottò e fece incendiare un pullman con a bordo cinquanta persone, tra cui alunni, due insegnanti e una bidella della scuola media Vailati di Crema, rischia 24 anni di carcere. E’ questa infatti la richiesta avanzata dal pubblico ministero di Milano, Luca Poniz, nel processo che si sta svolgendo davanti ai giudici del Tribunale di Milano, dato che il salvataggio è avvenuto a San Donato Milanese, nella provincia del capoluogo lombardo, grazie al pronto intervento dei carabinieri allertati da uno dei giovanissimi studenti a bordo.

L’imputato era presente in aula al momento della requisitoria terminata con le richieste ai giudici. Ha ascoltato dando però le spalle sia al magistrato che ai giudici della Corte.

Il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, ha detto di augurarsi una pena “adeguata al reato commesso e al grave danno arrecato alle giovani vittime, agli accompagnatori e alle loro famiglie”.