Home Città Metropolitana Cronaca Cernusco, svolta nell’omicidio di Donato Carbone: due arresti

Cernusco, svolta nell’omicidio di Donato Carbone: due arresti

Si è risolto con l’arresto di due persone l’indagine delle forze dell’ordine riguardo alla morte di Donato Carbone, assassinato davanti al garage di casa a Cernusco sul Naviglio. Leonardo La Grassa, di origini trapanesi, un lungo trascorso in carcere e Edoardo Sabbatino sarebbero infatti secondo le accuse a loro mosse il mandante e l’esecutore dell’omicidio.

Un’esecuzione avvenuta nel tardo pomeriggio del 16 ottobre. Dopo quei fatti, le indagini hanno portato a scoprire un giro di usura di cui la vittima sarebbe stata parte integrante insieme al mandante. Il killer ha usato due diverse pistole per uccidere Carbone, a causa di un problema alla prima arma, che si è inceppata e dopo la quale Sabbatino ha fatto ricorso alla seconda, scaricando in tutto undici colpi sul corpo dell’uomo.

L’indagine è stata portata a termine grazie a una minuziosa visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, che ha portato a individuare i due presunti responsabili. In concomitanza con gli arresti sono scattati anche sei decriti di perquisizione ai danni di altrettante persone con l’obiettivo di trovare materiale utile alle indagini.