Home Prima Pagina Derby, il lunedì dopo: Inter in paradiso, Diavolo all’inferno

Derby, il lunedì dopo: Inter in paradiso, Diavolo all’inferno

Antonio Conte Inter

Il derby di Milano ha lasciato strascichi importanti nelle due protagoniste. Da una parte l’Inter, dominatrice nel risultato e nelle occasioni, al quarto successo consecutivo in campionato con l’intermezzo di un pareggio in Champions che ha forse contribuito a dare ancora più grinta e determinazione alla squadra. Dall’altra il Milan che non ha ancora una forma vicina alle richieste di Giampaolo, a cui ieri è stata rinnovata la fiducia da una dirigenza comunque non soddisfatta di quanto visto sul terreno di gioco.

I nerazzurri sono al momento, insieme al Napoli, la più credibile antagonista per il titolo della Juventus, sebbene la parola “scudetto” ancora non si pronunci. “Pensiamo alla Lazio”, dice Lukaku, così come ogni altro giocatore interpellato nel post-partita di San Siro. Mercoledì i biancocelesti saranno un altro step importante e in campo potrebbe rivedersi Alexis Sanchez.

Il Milan dovrà invece aspettare giovedì alle 21.00 per affrontare un Torino ferito, reduce da due sconfitte consecutive contro Lecce e Sampdoria dopo altrettanti successi. Una trasferta difficile nella quale squadra e tecnico si giocano già molto.