Home Prima Pagina Sequestro da un milione di euro al capo ultrà fotografato con Salvini

Sequestro da un milione di euro al capo ultrà fotografato con Salvini

Luca Lucci, l’ultrà della Curva Sud del Milan arrestato nel maggio del 2018 per spaccio in concorso e che divenne celebre per una foto scattata alla festa degli ultrà rossoneri alla quale intervenne anche Matteo Salvini, ha subito un sequestro di beni per circa un milione di euro da parte della Polizia. Il dispositivo prevede al suo interno un edificio di due piani con autorimessa e soprattutto il bar a Sesto San Giovanni che fa da ritrovo per i tifosi della Curva stessa, oltre a conti correnti e un’automobile.

Ad emettere il provvedimento è stata la sezione Misure di prevenzione del tribunale di Milano, ad eseguire la Divisione anticrimine della questura di Milano.

Lucci ha alle spalle anche una condanna in via definitiva per lesioni personali a un tifoso dell’Inter, Virgilio Motta, che a seguito del pestaggio perse l’uso di un occhio e che qualche anno dopo quello scontro e un lungo iter giudiziario si tolse la vita.