Home Arte “Manzoni online”, dal 2020 l’archivio digitale da 250mila reperti

“Manzoni online”, dal 2020 l’archivio digitale da 250mila reperti

Un archivio digitale da oltre 250mila documenti, scritti, manoscritti, bozze appartenenti ad Alessandro Manzoni formeranno il “Manzoni online”, un archivio digitale che a partire da febbraio 2020 sarà a disposizione di tutti grazie al finanziamento del Miur da 250mila euro e per altri 150mila dal Mibac. A presentare il progetto è stata Maria Goffredo, direttrice del Fondo Manzoniano della Biblioteca Braidense, in cui sono conservati la maggior parte dei reperti relativi al Manzoni.

“La digitalizzazione in generale è una delle aree di nostro interesse – ha dichiarato il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, come segnalato dall’Ansa – come ministero abbiamo la responsabilità di tutti gli archivi: in maggioranza ancora basati su struttura cartacea ma molti cominciano ad essere ibridi e ora dobbiamo ragionare cosa comporta digitare tutto anche in termini di sicurezza”.