Giochi 2026, il villaggio di Milano sarà in uno degli scali ferroviari

Il sindaco Sala lancia la candidatura: "Possiamo essere i più forti"

La rincorsa per accaparrarsi la candidatura italiana per i Giochi Olimpici Invernali del 2026 è cominciata. Oltre a Torino, già città ospitante nel 2006, e Cortina, altra località che ha già avuto la rassegna a cinque cerchi nel 1956, a correre per il successo c’è Milano. Il capoluogo lombardo, proprio come le altre due candidate, ha presentato il dossier entro martedì scorso al Coni e al governo.

A specificare alcuni dei punti cardine della candidatura è stato il sindaco, Giuseppe Sala. “Il villaggio olimpico si farà in uno degli scali ferroviari, dovrà essere in uno spazio grande e ben collegato con la città. Sarà fondamentale capire quali possibilità potranno avere le tre candidatura una volta arrivate al Cio. A mio avviso Milano può essere la più forte”. Lo stesso Sala ha sottolineato di aver tentato una candidatura a due con Torino, trovando però l’opposizione del capoluogo piemontese.