Intossicazione alla caserma dei vigili, condannato il direttore della mensa

Nove mesi e una multa da oltre duemila euro

Il giudice Simone Luerti ha condannato a nove mesi e 2.100 euro di multa l’ex vice direttore operativo e direttore di area della SeRist, l’azienda che gestisce il servizio mensa dei vigili del fuoco, nel processo per l’intossicazione a danno di 117 pompieri avvenuta fra il 13 e il 14 aprile 2012.

In quella situazione rimasero intossicati anche tre inservienti, ma ad essere colpito fu soprattutto il personale dei pompieri in servizio all’interno della caserma di via Messina. Molti di loro finirono al pronto soccorso, 33 furono ricoverati in ospedale. Secondo il giudice, come riportato oggi dal Corriere della Sera, “le violazioni delle regole cautelari che hanno causato la diffusione di un batterio raro attraverso gli alimenti non appaiono occasionali né estemporanee, ma risultano piuttosto originarie, strutturali e sistematiche”.

Ad essere raggiunti dalla contaminazione furono infatti i vigili che avevano consumato pasti in momenti diversi delle due giornate.