Home Coronavirus Edolo (Bs): focolaio in una scuola per l’infanzia

Edolo (Bs): focolaio in una scuola per l’infanzia

focolaio

Il comune di Edolo, in provincia di Brescia, ha registrato 37 casi di contagio covid a partire da un focolaio che si è sviluppato nella scuola per l’infanzia Felice Romelli.

A darne conto è stato lo stesso sindaco Luca Masneri che ha spiegato: “Siamo partiti da tre contatti primari: due bambini e un educatore. Poi sono risultati positivi 14 contatti secondari, ulteriori quattro nella giornata di ieri e altri 16 nella giornata di oggi”.

Sembra che all’origine del focolaio ci sia stata una festa di compleanno organizzata in casa, un’ipotesi che, comunque, resta da verificare.
A ogni modo la Asst locale ha disposto la chiusura di tutta la scuola con conseguente quarantena per tutti e cento i bambini dal momento che in uno dei positivi è stata riscontrata anche una variante del virus.
Se il numero dei contagi dovesse aumentare ulteriormente il comune rischia di ridiventare zona rossa.

Troppi, ancora, i comportamenti poco rispettosi delle regole come ha evidenziato di nuovo il Sindaco: “Oggi ho fatto un giro per il paese – racconta ancora il primo cittadino – e ho visto gente senza mascherine e gruppi di persone intente a consumare nelle adiacenze dei bar. Cosa c’è di non chiaro? Si muore di covid ancora oggi. Bisogna indossare le mascherine, non si possono organizzare assembramenti e bisogna rispettare i protocolli sanitari”.
“Provo rammarico, delusione e vergogna – ha concluso – quando si deve arrivare a esercitare la forza pubblica perché non c’è da parte di una minoranza la responsabilità di comprendere i doveri verso tutta la comunità”.