Home Prima Pagina Allenamenti per gli sport di squadra, sì del Viminale: le decisioni di...

Allenamenti per gli sport di squadra, sì del Viminale: le decisioni di Inter e Milan

Il Viminale ha deciso di dare il via libera agli atleti professionisti che lavorano negli sport di squadra. “È consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come a ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento”, si legge nel dispositivo emesso ieri.

Dopo la nota, Inter e Milan hanno cominciato a prepararsi. I rossoneri dovrebbero tornare a lavorare a partire da giovedì a Milanello, sempre con tutte le precauzioni del caso, ma ancora mancano provvedimenti ufficiali in tal senso. Il club nerazzurro ha invece espresso ieri pomeriggio la propria posizione: “Alla luce della circolare del Ministero degli Interni di domenica 3 maggio, che prevede la possibilità per gli atleti impegnati negli sport di squadra di allenarsi in forma individuale nel rispetto delle norme di distanziamento sociale nei propri centri sportivi, FC Internazionale Milano comunica che nei prossimi giorni sarà consentito ai giocatori della Prima Squadra, in modo facoltativo, di utilizzare i campi del Centro Sportivo Suning di Appiano Gentile per svolgere attività motoria a carattere individuale – si legge – La ripresa dell’attività agonistica sarà decisa e comunicata non appena sarà definitivo il relativo quadro normativo. Tutte le altre strutture del centro resteranno chiuse e sarà messo a disposizione solo il presidio tecnico-sanitario strettamente necessario a salvaguardare la sicurezza degli ambienti e degli atleti”.