Travolse e uccise pensionato: condanna a sei anni e sei mesi

Per Alessandro Ghezzi anche la revoca della patente a vita

Il giudice per l’udienza preliminare Natalia Imarisio ha inflitto una condanna di sei anni e sei mesi di carcere, con revoca della patente a vita, al 45enne milanese Alessandro Ghezzi, in carcere dal 27 gennaio per l’uccisione del pensionato Sandro Orlandi, 88 anni. Lo aveva travolto a bordo di un suv, senza prestare soccorso. Al momento dei fatti aveva la patente sospesa e la macchina senza assicurazione. L’arresto è avvenuto poche ore dopo da parte della Polizia Locale.

L’uomo è rimasto ai domiciliari fino ad oggi. Aveva già dei precedenti per lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato d’ebbrezza senza patente. Al processo, il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a sette anni. Arrivata la condanna, i familiari potranno ora ottenere un risarcimento dal Fondo di garanzia vittime della strada.