Home Arte Design week: l’esperienza di “Marta e l’elefante”

Design week: l’esperienza di “Marta e l’elefante”

design

In occasione della Design week, lo spazio di via Tortona 27 propone l’iniziativa “Marta e l’elefante” che immagina il dialogo telefonico tra una bambina e la scultura, in scala 1:1 realizzata dall’artista Stefano Bombardieri.

Il progetto nasce di un’idea di Paola Greci che è stata autrice dell’iniziativa Talking Teens nella quale 16 statue della città di Parma hanno avuto la voce di circa 300 teenager della città e provincia. L’iniziativa ha avuto la collaborazione dell’associazione non profit ECHO e il suo successo ha permesso di maturare l’idea di “Talking dreams” nella quale a parlare sono opere di arte contemporanea.

“Marta e l’elefante” si inserisce nell’ambito della mostra evento “SURSPRISE! L’Arte racconta” a cura dell’architetto Ettore Mocchetti che si svolge in contemporanea ai giorni della Design week.

L’accesso all’iniziativa avviene avvicinando il proprio cellulare al QR code situato sulla targa alla base dell’opera. A partire da questo semplice gesto una bambina di nome Marta, insieme a un Elefante sospeso a una fune, ci racconteranno come si fa a credere ancora nei sogni. Il testo è di Francesca Di Fazio, le voci di Jasmine Botta, Savino Paparella e Brian Ayres.
L’iniziativa si propone così di far entrare l’arte nel cuore delle persone con la partecipazione a un’esperienza sensoriale unica e sorprendente.
Il progetto sarà disponibile dal 4 al 10 settembre.

Jasmine Botta e Savino Paparella