Home Prima Pagina Scuola: la sicurezza passa attraverso i colori

Scuola: la sicurezza passa attraverso i colori

Scuola

Il progetto Sicurezza Colorata nasce con lo scopo di favorire la riapertura della scuola in sicurezza, sia per lo svolgimento delle lezioni ordinarie, sia per gli eventuali campi estivi.

Trae ispirazione da un modello nato in Corea del Sud, uno dei primo paesi a mettere in pratica strategie di contenimento del virus efficaci, e vede la collaborazione tra Noroo Milan Design Studio e un’azienda leader nel settore dei prodotti vernicianti per edilizia e yacht.
Per le sue stesse caratteristiche, il progetto è replicabile in tutte le scuole e si basa su forme e colori che regolano il flusso delle persone nei diversi spazi, garantendo così la sicurezza necessaria a studenti e operatori della scuola.

Al momento sono tre gli istituti milanesi in cui si sperimenta la “Sicurezza Colorata”:
Istituto Olmi – Marie Curie: prendendo ispirazione dalle ricerche pe ril premio Nobel in Chimica e Fisica che dà il nome alla scuola, le forme si sono ispirate ai collegamento tra le molecolare dei diversi elementi chimici.
Così è nata la rete di punti colorati per garantire il distanziamento adeguato;

Curie2
Curie2

Scuola Giacomo Leopardi: la forma scelta in questo caso è la bandiera e, per questo, ne sono state realizzate 116, in quattro colori diversi che si muovono intorno alla pedana presente nel cortile interno.
A sua volta colorata, la pedana può essere utilizzata durante l’attesa per l’uscita, indicando per ogni persona il posizionamento corretto. In altre occasioni si può trasformare in una platea per partecipare a eventi o feste.
L’ordine, dunque, si presta alla situazione di emergenza ma diventa anche un modo per imparare a stare insieme nel rispetto degli altri;

Leopardi2



Istituto Comprensivo Cinque Giornate: è un progetto ancora in fase di realizzazione e, in questo caso, è previsto anche il coinvolgimento di alcune superfici verticali dell’Istituto.

In tutti i progetti, lo Studio ha avuto delle collaborazioni: con l’Associazione dei genitori dell’istituto comprensivo scuola Olmi – Curie e con WAU! Milano, associazione di volontari che dal 2006 si mette a disposizione dei cittadini milanesi per interventi di riqualificazione e tutela del Bene Pubblico.