Home Mobilità Il riavvio di area B e la questione dei monopattini

Il riavvio di area B e la questione dei monopattini

inquinamento

Il Comune ha intenzione di riattivare le telecamere dell’area B, la zona a traffico limitato che comprende buona parte della città, per metà ottobre.
La decisione coinciderebbe con il riavvio dei riscaldamenti, un fattore che gioca un ruolo importante nell’inquinamento cittadino.
A commento del provvedimento, il sindaco Beppe Sala ha sottolineato: “L’area B andrà gestita con flessibilità, è chiaro che andiamo nella stagione termica invernale e per cui l’inquinamento si alzerà e quindi può aver senso riattivarla. Ma se la situazione sanitaria dovesse poi peggiorare la riapriremo, probabilmente la gestiremo con l’attenzione e la flessibilità, non c’è spazio per ideologismi, c’è invece necessità di ragionare con molto pragmatismo”.
Per quanto riguarda area C, invece, c’è chi all’interno della giunta comunale ha fatto notare che il provvedimento inizia a perdere di efficacia. Sembra lo confermino anche i dati che parlano di un numero di veicoli in ingresso simile al periodo pre-covid, segno che la misura non drena più il traffico come dovrebbe.
Il Sindaco è poi tornato sulla questione monopattini.
Dopo l’indagine della Procura secondo la quale circolano più mezzi del consentito, si pensa a misure più severe che potranno arrivare alla revoca della licenza per le società che hanno superato la soglia imposta dei 750 mezzi abilitati a circolare per ognuno dei 7 gestori del servizio.
Sul tema degli incidenti, invece, Sala ha già chiesto alla Polizia locale di inasprire le sanzioni per chi viola il codice della strada.
Sala, infine, ha fatto appello al senso di responsabilità degli utilizzatori per evitare che i mezzi lasciati in strada dopo l’utilizzo siano da ostacolo alle persone con disabilità motoria.