Home Politica Camici alla Lombardia, acquisiti documenti negli uffici regionali

Camici alla Lombardia, acquisiti documenti negli uffici regionali

torre regione lombardia

Continuano le indagini riguardanti la fornitura di camici chiesta e ottenuta dalla Regione Lombardia alla società Dama Spa, di cui fanno parte con responsabilità di varia natura sia la moglie di Attilio Fontana, presidente dell’ente locale regionale, che il cognato di quest’ultimo.

I militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria hanno acquisito una serie di documenti trovati all’interno degli uffici della Regione. L’indagine prevede l’accusa di turbativa d’asta ed è coordinata dai pm Luigi Furno e Paolo Filippini e dall’aggiunto Maurizio Romanelli. Inizialmente era stata aperta con un modello 45, senza indagati né reati, per capire cosa fosse accaduto nel momento in cui era stata richiesta la fornitura di camici per 500mila euro, con tanto di fattura poi stornata.

Nella Dama spa, come detto, Roberta Dini è uno dei soci mentre Andrea Dini ne è l’amministratore delegato.