Home Città Metropolitana Cronaca “Sicignano agì per legittima difesa”

“Sicignano agì per legittima difesa”

Francesco Sicignano ha agito per legittima difesa. E’ questa la decisione del gip di Milano, Teresa De Pascale, che su richiesta della Procura di Milano ha archiviato l’inchiesta per omicidio volontario a carico del pensionato di Vaprio d’Adda.

Il 20 ottobre del 2015 Sicignano sparò a morte a un cittadino albanese, Gjergj Gjonj, che si era introdotto nella sua abitazione ai fini di furto. I familiari della vittima si erano opposti alla richiesta di archiviazione, chiedendo che venissero espletati ulteriori approfondimenti che potessero appurare non la legittima difesa, ma un eventuale volontà omicida di Sicignano. Secondo quanto stabilito dal gip nel provvedimento, però, il pensionato agì “nell’unico modo possibile in quel momento e in una frazione di secondo”.

“Ho sempre detto al verità, sapevo che mi avrebbero creduto. Per me è la fine di un incubo”, ha commentato il diretto interessato, scagionato dalle perizie disposte dal pm dopo la richiesta di approfondimenti e a cui andrà restituita la pistola.