Home Città Metropolitana La Città Metropolitana ha un nuovo vicesindaco. A dicembre anche le elezioni...

La Città Metropolitana ha un nuovo vicesindaco. A dicembre anche le elezioni del Consiglio

consiglio
fonte foto Comune di Milano

Il sindaco Giuseppe Sala ha nominato Michela Palestra nuovo vicesindaco della Città Metropolitana, l’organismo che ha preso il posto della Provincia.

La nomina si è resa necessaria per coprire il passaggio di Arianna Censi all’assessorato alla Mobilità del comune di Milano.
La neoeletta Palestra ha 49 anni, una laurea in ingegneria meccanica e attualmente ricopre la carica di sindaco di Arese oltre ad essere presidente del Parco Agricolo Sud. A lei fanno capo le deleghe per l’Ambiente e, da oggi, anche quelle alla Pianificazione Territoriale.

Oltre alla sua nomina, il Consiglio metropolitano ha provveduto alla sostituzione di altri membri in sostituzione di consiglieri passati ad altro incarico in seguito alle recenti elezioni comunali.
Per questo motivo ad Arianna Censi è subentrato Daniele Mandrini, consigliere comunale al Comune di Cernusco sul Naviglio e ad Alessandro Braga è subentrato Antonio Malfettone, assessore alla cultura, manifestazioni e politiche giovanili del Comune di Pantigliate.
Rimane da coprire il seggio occupato da Marco Carrettoni.

La nuova nomina è stata anche l’occasione per indire le elezioni a rinnovo del Consiglio metropolitano che si terranno il prossimo 19 dicembre.

Il Consiglio è composto da 24 membri che possono essere eletti solo dai sindaci e dai consiglieri comunali dei comuni della città metropolitana e proprio tra questi, se ancora in carica, si scelgono i rappresentanti da votare. Di solito le operazioni si svolgono nell’arco di una sola giornata, nella sede della Provincia di Milano a Palazzo Isimbardi.

Durante le operazioni di voto, a seconda della fascia demografica di appartenenza del proprio comune, l’elettore riceve una scheda di colore diverso alla quale si associa un voto che, nel calcolo finale delle preferenze, avrà, per legge, un peso diverso.
Il consiglio metropolitano dura in carica cinque anni ma in caso di rinnovo del consiglio del comune capoluogo, come nel caso di Milano, si procede a nuove elezioni entro sessanta giorni dalla proclamazione del nuovo sindaco.