Home Città Metropolitana Sacerdote ai domiciliari con l’accusa di abusi sessuali su minori

Sacerdote ai domiciliari con l’accusa di abusi sessuali su minori

ndrangheta

La Squadra mobile della Questura ha disposto gli arresti domiciliari per don Emanuele Tempesta con l’accusa di abusi sessuali su minori nella diocesi di Busto Garolfo, hinterland nord ovest di Milano.

I fatti, che convolgono il sacerdote trentenne ordinato a giugno del 2019, risalirebbero al periodo compreso tra febbraio 2020 e maggio 2021.
La Diocesi di Milano ha assicurato la massima collaborazione con le autorità pur precisando però che Curia,  Vicario di zona e parroco, non hanno mai ricevuto segnalazioni riguardo a questi episodi contestati al sacerdote.

Per tutelare i minori coinvolti nelle iniziative pastorali, la stessa Diocesi aveva voluto la creazione di un “Referente diocesano per la tutela dei minori” già nel 2019.
In attesa di ricevere le indicazioni sul da farsi da parte della CEI e della Santa Sede, il vescovo Mario Delpini ha espresso la sua vicinanza a quanti sono coinvolti in questa delicata vicenda.