Home Politica La scomparsa di Ombretta Fumagalli Carulli

La scomparsa di Ombretta Fumagalli Carulli

Carulli
fonte foto Avvenire.it

Dopo una lunga malattia si è spenta Ombretta Fumagalli Carulli, una carriera come docente di Diritto Canonico, la prima in Italia, e come protagonista della politica. Aveva 77 anni, compiuti da poco.

In Parlamento entrò per la prima volta nel 1987, dalle fila della Dc come deputato e divenne sottosegretario alle Poste nel governo Ciampi.
Nel 1994 aderì al Ccd e fu rieletta alla Camera nelle liste di Forza Italia diventando sottosegretario alla Protezione Civile nel primo governo Berlusconi.
Eletta poi al senato, nel 1997 passò a Rinnovamento Italiano di Lamberto Dini e divenne nel 1999 sottosegretario all’Interno del governo D’Alema e sottosegretario alla Sanità nel governo Amato II.

Terminata l’attività parlamentare, Ombretta Fumagalli Carulli tornò alla docenza di diritto ecclesiastico e canonico all’Università Cattolica di Milano nel 2001 e nel 2003 fu nominata da Giovanni Paolo II Accademico Pontificio presso la Pontificia accademia delle scienze sociali.

“Sono molto dispiaciuto per la scomparsa di Ombretta Fumagalli Carulli con cui ho condiviso un lungo cammino nella politica democratico-cristiana – ha ricordato Pier Ferdinando Casini – . Giurista di grande qualità, espressione profonda del cattolicesimo liberale, Ombretta è stata anche esponente di primo piano nei governi, svolgendo i suoi incarichi con intelligenza e senso dello Stato”.