Home Senza categoria Rimborsi al Pirellone: le richieste del processo di appello

Rimborsi al Pirellone: le richieste del processo di appello

rimborsopoli

Il sostituto procuratore generale di Milano, Massimo Gaballo ha letto le richieste di pena e patteggiamento nel processo di appello relativo all’inchiesta sui rimborsi folli al Pirellone.

Tra le richieste avanzate:
– Conferma delle condanne in primo grado per 39 ex consiglieri regionali. Tra questi Renzo Bossi (1 anno e 8 mesi) e Massimiliano Romeo (2 anni e mezzo), attuale capogruppo della Lega in Senato;
– Patteggiamento sotto i due anni, con pena sospesa in virtù del risarcimento del danno per 11 politici o ex politici, tra i quali Nicole Minetti;
– Prescrizione per uno solo degli imputati;
– Riconteggio della pena, al ribasso, per alcuni dei 51 imputati accusati di peculato.

Lo scandalo si riferisce ai rimborsi spesa fatti con denaro pubblico.
Si stima che tra il 2008 e il 2012 siano andati in fumo oltre 3 milioni di euro tra acquisti personali, cene, viaggi e quant’altro.
L’udienza è stata aggiornata al 6 aprile mentre la sentenza dei giudici della seconda Corte d’Appello è attesa per l’8 giugno.