Home Coronavirus Zona rossa in Lombardia: Fontana ricorre al TAR

Zona rossa in Lombardia: Fontana ricorre al TAR

Lega
Regione Lombardia

Nel corso della seduta del Consiglio regionale di questa mattina, il governatore Fontana ha confermato di aver presentato un ricorso al Tar del Lazio dove si impugna il decreto governativo del 14 gennaio che ha riportato la Lombardia in zona rossa dal 17 gennaio.

Fontana ha quindi spiegato che nel ricorso si chiede al Ministero della Salute di rivedere i parametri di assegnazione dei colori regionali e ha chiarito: “l’Rt è un parametro strutturalmente in ritardo: nel caso specifico, infatti, l’Rt si riferisce alla settimana dal 23 al 30 dicembre, mentre l’incidenza è un indicatore molto più aggiornato.
Pensiamo che il Governo debba dare maggior peso al parametro dell’incidenza e crediamo che le nostre richieste, supportate da tutte le Regioni e dall’Iss, avrebbero dovuto essere prese in considerazione o quanto meno guardate in modo diverso.
Sono convinto che l’interpretazione più corretta dei parametri porterà la Lombardia in zona arancione”.

Alla seduta ha partecipato anche il nuovo assessore alla Sanità Letizia Moratti, che ha appoggiato la scelta motivandola con queste considerazioni: “Il rischio per questa regione è di fermarsi e di fermare il lavoro, le attività, la vita sociale e quindi per questo motivo, con il presidente Fontana, abbiamo ritenuto di voler presentare il ricorso per uscire da zona rossa, perché la Lombardia non la merita”.