Home Città Metropolitana Lite degenera in accoltellamento. Un arresto a San Donato

Lite degenera in accoltellamento. Un arresto a San Donato

furto

Un uomo di origini ucraine, pregiudicato, è stato arrestato dai Carabinieri di San Giuliano, in flagranza di reato, con l’accusa di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale

I fatti si sono svolti in piazza Italia a San Donato Milanese, comune a sud di Milano, dove era in corso una lite tra l’uomo e un suo compagno di lavoro.

Secondo le prime ricostruzioni, su testimonianza della vittima, i due non si erano potuti recare al lavoro a causa della neve e quindi avevano deciso di incontrarsi in casa dell’aggredito per bere una birra che ben presto erano diventate diverse bottiglie. Per un motivo banale, si erano messi a discutere fino ad arrivare a una vera e propria lite.

Lite che era poi continuata anche fuori casa fino a che l’ucraino non ha estratto un coltello da cucina e si è accanito sull’altro colpendolo al collo, al braccio sinistro e alla schiena.
Di fronte a una scena così violenta, alcuni testimoni hanno chiamato i Carabinieri.

Al loro arrivo, l’aggressore ha prima tentato di disfarsi dell’arma e poi ha iniziato a inveire contro di loro tentando di colpirli con calci e pugni.
L’uomo era in evidente stato di alterazione alcolica al punto che è stato necessario l’intervento di una seconda pattuglia per riportarlo alla calma.

Il ferito è stato soccorso e trasportato in codice giallo all’ospedale di Vizzolo Predabissi.
L’aggressore, invece, è stato condotto in carcere in attesa della convalida del fermo.