Home Città Metropolitana Le restrizioni per i giorni di festa e non del 2020-2021

Le restrizioni per i giorni di festa e non del 2020-2021

restrizioni

Dalla giornata di oggi e fino al 6 gennaio, tutta Italia sarà sottoposta al regime di restrizioni relative alla zona rossa piuttosto che arancione a seconda che si tratti di giorni prefestivi, festivi o feriali.

Le principali restrizioni riguardano:

Spostamenti
Il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione è sempre un motivo legittimo di spostamento.
Lo stesso principio vale per gli spostamenti legati a comprovati motivi di lavoro, salute o necessità senza distinzione tra giorni e orari.

Sarà possibile spostarsi in un altro comune, sempre restando all’interno della propria regione, non solo nei giorni arancioni ma anche in quelli rossi durante le festività purché lo spostamento avvenga una sola volta al giorno, sia compreso tra le 05:00 e le 22:00 e riguardi due persone che però possono essere accompagnate da figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti.

Nei giorni feriali di 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio valgono le stesse regole ma ci si potrà spostare in un altro comune, sempre rimanendo entro i confini regionali.

Negli stessi giorni, chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti  potrà spostarsi liberamente, negli orari concessi dal coprifuoco, entro i 30 km dal confine del proprio Comune e quindi anche in un’altra Regione.
Resta il divieto di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia.

La deroga a tutti questi divieti si verifica quando lo spostamento serve a dare assistenza a persone non autosufficienti. Anche in questo caso, però, si potrà spostare solo la persona strettamente necessaria per fornire l’assistenza necessaria accompagnata da un minore o da una persona con disabilità;

Seconde case
Gli spostamenti sono sempre consentiti, nei limiti concessi dal coprifuoco – dalle 05:00 alle 22:00 – per un nucleo familiare purché avvenga all’interno della stessa regione;

Esercizi commerciali
Nei giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021), si applicano su tutto il territorio nazionale le disposizioni previste per le ‘zone rosse’ con tutti gli esercizi chiusi.
Negli altri giorni (28, 29 e 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021), si applicano su tutto il territorio nazionale le disposizioni previste per le ‘zone arancioni’ e quindi riaprono i negozi ma restano fermi bar e ristoranti.

In caso di dubbio si rimanda al sito del Governo nella sezione domande-risposte.