Home Brianza Caporalato in provincia di Monza, tre arresti

Caporalato in provincia di Monza, tre arresti

furto

Un caso di caporalato ha portato all’arresto di tre uomini di origine rumena in provincia di Monza.

Lo sfruttamento di ragazzi, anche minorenni, avveniva in un terreno agricolo utilizzato in maniera illegale a Usmate Velate, provincia di Monza e Brianza, dove si svolgeva l’attività di raccolta, smaltimento, assemblaggio e rivendita di pallet.

I ragazzi impiegati erano circa 14 ed erano stati reclutati direttamente in Romania, attirati dalla falsa promessa di un lavoro e di una vita migliore.
La realtà era il caporalato ed era tragicamente diversa: i ragazzi venivano sottoposti a orari di lavoro massacranti, con pause per mangiare molto brevi e condizioni igieniche altrettanto precarie.
A questo trattamento già duro si aggiungevano minacce e altre forme di violenza psicologica.

Questa situazione è andata avanti fino a quando due dei ragazzi sono riusciti a fuggire cercando rifugio in una caserma dei Carabinieri.

I tre rumeni sono stati portati in carcere dove, oltre allo sfruttamento e all’immigrazione clandestina, gli sono state contestate violazioni amministrative per oltre 163 mila euro.
Il terreno agricolo è stato messo sotto sequestro.