Home Coronavirus L’appello del sindaco di Casalpusterlengo per evitare una nuova chiusura

L’appello del sindaco di Casalpusterlengo per evitare una nuova chiusura

Casalpusterlengo
Il sindaco di Casalpusterlengo Elia Delmiglio - Fonte foto Ansa / Matteo Bazzi

Di fronte all’ipotesi della Lombardia come unica e generale zona rossa, si è levata la protesta di ), Elia Delmiglio, sindaco di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi.

In una nota diffusa da Ansa, il primo cittadino ha spiegato le sue ragioni:
“Chiediamo al Governo di ripensarci. Noi non accettiamo di chiudere nuovamente perché rischiamo di non aprire più”, ha esordito.

Per poi spiegare: “La Bassa lodigiana, come sicuramente vi ricordate, venne rinchiusa con 10 Comuni all’interno di una prima zona rossa d’Italia, prima zona rossa d’Europa, seconda zona rossa del mondo dopo Wuhan.
Già da allora, i commercianti furono costretti a chiudere, a fare dei sacrifici per salvaguardare la salute dei cittadini. Allora, la situazione epidemiologica era grave.
Ora, a distanza di alcuni mesi, fortunatamente la situazione pandemica nella nostra città e nel nostro territorio è migliorata”.