Home Politica Rsa, esposto dei Verdi alla Procura di Milano contro la Regione Lombardia

Rsa, esposto dei Verdi alla Procura di Milano contro la Regione Lombardia

Il partito dei Verdi ha presentato un esposto alla Procura di Milano chiedendo un’indagine sui vertici di Regione Lombardia dopo la decisione di inviare nelle Rsa (residenze sanitarie assistenziali) i pazienti affetti da Covid-19.

“Denunciamo la Regione Lombardia perché non possiamo più stare in silenzio rispetto a ciò che è accaduto e sta accadendo nelle RSA (Residenza sanitaria assistenziale): una vera strage di vite provocata dall’epidemia di Covid19 – si legge sul sito dei Verdi – È gravissimo che il giorno 8 marzo, in piena emergenza Covid19, la Giunta della Lombardia ha approvato una delibera – la numero XI/2906 – con cui chiedeva alle aziende territoriali sanitarie di individuare case di riposo per anziani, tra le 400 totali, per accogliere e assistere pazienti Covid19 a bassa intensità. Dopo le proteste di tante RSA, l’assessore Gallera ha rivisto la delibera, ma molte strutture avevano già accettato i ricoveri, trasformandosi da luoghi di assistenza in focolai pericolosi. Per quale motivo è stata approvata una delibera che autorizzava il trasferimento di malati Covid19 con lievi sintomi nelle case di cura, quando è noto che gli anziani sono i soggetti più a rischio? Perché è stato punito chi aveva autorizzato l’uso mascherine tra gli operatori sanitari?”.

Fontana ha risposto parlando a Radio 1 questa mattina: “Alcune decisioni sono state prese mentre si era dentro uno tsunami. Bisognava decidere se lasciare in strada malati gravi o se dare loro assistenza – le sue parole – I malati non venivano messi a fianco degli assistiti delle Rsa, ma esistevano dei reparti vuoti e non utilizzati, non c’era nessun tipo di contatto con gli ospiti delle case di cura”.