Home cittadinanza attiva Le forze dell’ordine unite per l’educazione alla legalità nelle scuole

Le forze dell’ordine unite per l’educazione alla legalità nelle scuole

Continua a rinnovarsi e a crescere, anno dopo anno, il “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità” dell’Associazione Vittime del Dovere che, insieme alle Forze dell’Ordine, alle Forze Armate e alle Istituzioni, accompagnerà anche per l’anno scolastico 2019/2020 gli studenti lombardi in un percorso di riflessione su temi che riguardano problematiche giovanili di grande attualità, come il cyberbullismo e il cyberstalking, l’abuso di alcol e droga, la legalità economica, e l’impegno dei nostri militari all’estero e nell’antiterrorismo.

Dopo l’affermazione ottenuta grazie a riscontri positivi registrati nelle precedenti edizioni, con incontri dedicati a migliaia di studenti a Milano, Monza, Bergamo, Brescia e Varese, l’Associazione Vittime del Dovere torna con l’ormai tradizionale appuntamento rivolto alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado per ricordare i tanti servitori dello Stato che hanno donato la propria vita per aiutare gli altri.

L’iniziativa, che nella passata edizione ha coinvolto oltre 3000 studenti, per il suo carattere di innovatività, validità e senso civico, anche quest’anno annovera la prestigiosa medaglia del Presidente della Repubblica.

Alla conferenza di presentazione, che si è tenuta il 23 gennaio 2020, alle ore 10, nella Prefettura di Milano, sono intervenuti:

Nel corso dell’incontro il Presidente dell’Associazione, Emanuela Piantadosi, ha mostrato ai presenti i lavori prodotti dagli studenti del Politecnico di Milano in occasione del Workshop “Piccole prose visive. Forme brevi della comunicazione per la promozione dei temi sociali”, tenutosi dal 17 al 21 giugno 2019, curato dalla Professoressa Valeria Bucchetti e dalla Professoressa Pamela Visconti. I video, infatti, verranno impiegati durante le lezioni del Progetto Interforze per spiegare, attraverso le immagini, i concetti di: Democrazia, Solidarietà sociale, Sicurezza, Tutela della dignità umana, Vittime del dovere, Rispetto degli altri, Giustizia.

Non solo: nell’occasione si è ricordata la scadenza prossima del Concorso di idee “Le Vittime del Dovere: patrimonio etico della nazione”, promosso in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e rivolto agli studenti di tutta Italia. L’iniziativa, il cui obiettivo principale èmantenere viva la memoria di coloro che, servendo lo Stato, hanno messo a repentaglio, e in alcuni casi hanno sacrificato, la propria vita per l’intera comunità, terminerà il 28 febbraio 2020 con la consegna dei temi e la successiva premiazione.