Home Città Metropolitana Cronaca Aggressione con l’acido, Tamara Masia resta in carcere a Genova

Aggressione con l’acido, Tamara Masia resta in carcere a Genova

spaccio

Tamara Masia rimarrà in carcere. Il giudice per le indagini preliminari di Genova ha sottoposto la donna a interrogatorio dopo l’aggressione con l’acido avvenuta nei giorni scorsi ai danni di Daniele Polacci, 28 anni, cameriere in un bar a Milano al di fuori del quale si è appostata la 43enne per aggredire il ragazzo. I due si sono visti per alcuni appuntamenti, dopo i quali Polacci ha deciso di lasciar perdere. La donna non si è però rassegnata e ha cominciato a tempestare il 28enne di messsaggi intimidatori, minacciandolo.

Nell’interrogatorio la Masia, accusata ora di lesioni aggravate, stalking e sfregio, ha ammesso le proprie responsabilità dicendo di aver “perso la testa” per il rifiuto da parte del ragazzo. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna ha alle spalle altri quattro casi di stalking ai danni di quattro ragazzi tra i 18 e i 28 anni. Non era però mai arrivata al punto di utilizzare l’acido per un’aggressione.