Home Design Design Week fuori città: Lissone

Design Week fuori città: Lissone


Nella Settimana del Mobile meneghina non c’è solo Milano. Anche nei centri che sono il cuore della produzione dei mobili, si organizza e si partecipa alla rassegna di settore più importante del mondo. A Lissone, storicamente legata a questo settore, sono in programma tre eventi – in tre luoghi differenti – per raccontare il “Saper Fare” della città del Mobile e del Design, mettendo in prima linea il ciclo di lavorazione dei prodotti del settore legno e arredo che giungono sul mercato.

Lissone “Città del Design” è capofila di un progetto di valorizzazione delle eccellenze cittadine dislocato in tre diversi punti di Milano e dell’hinterland che si snoderà dall’8 al 14 aprile in concomitanza con il FuoriSalone 2019 – Milano Design Week, con un’importante iniziativa che legherà l’Amministrazione Comunale col coinvolgimento del Museo d’Arte Contemporanea alla sezione locale di APA Confartigianato Imprese Milano – Monza e Brianza, con il sostegno anche delle Amministrazioni Comunali di Desio e Seregno e la collaborazione per uno specifico evento della Città di Sesto San Giovanni.

“Le vie del saper fare – Lissone e la Brianza al FuoriSalone”, ospitato nel quartiere Brera, “Visioni – Artigianato e DesignLissone”, accolto nel quartiere Bovisa, e “1:13 – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima cena di Leonardo a Sesto San Giovanni, godono del patrocinio di Regione Lombardia, del DUC – Distretto Urbano del Commercio di Lissone, di inLombardia, di Able To Design + Art e del Brera Design District.

“Le vie del saper fare – Lissone e la Brianza al FuoriSalone” avrà un proprio spazio in via San Marco 2, in uno dei luoghi più caratteristici del quartiere di Brera, da sempre simbolo dell’arte e della creatività, dove già nel 2018 Lissone aveva proposto le proprie eccellenze legate al mondo dell’artigianato e del legno. Il «Saper Fare» sarà illustrato attraverso pannelli tridimensionali, con immagini che permetteranno di sentirsi parte del ciclo di produzione, con l’installazione di immagini e parole evocative che richiamino ai valori produttivi del tessuto economico ed imprenditoriale di Lissone.

Novità dell’edizione 2019 sarà lo spazio dedicato alla Brianza in Bovisa, dove sarà allestita l’esposizione dal titolo “Visioni – Artigianato e DesignLissone”, promossa dall’associazione culturale “Repubblica del Design”, che permetterà all’Amministrazione Comunale di partecipare attivamente ad alcuni eventi compresi nel Milano Design Week e all’interno delle manifestazioni del Fuori Salone nel quartiere Bovisa.

L’Amministrazione comunale di Lissone parteciperà quindi alla Design Week 2019 anche col Museo d’Arte Contemporanea con un progetto dedicato, studiato dal Direttore del Museo in collaborazione con l’associazione “Repubblica del Design”.

Il progetto prevede l’esposizione di 15 taglieri della collezione Ico Parisi – appartenente al patrimonio museale – all’interno del progetto “Racconti da bar” che si terrà in via Candiani presso la bocciofila comunale dal 9 al 14 aprile.

In via Guerzoni presso “L’Amico Charlie” è inoltre in programma l’esposizione “7/1/Ri/Tratti somatici”, ritratti con la tecnica del multiscatto di 7 maestri del design realizzati da Max Falsetta Spina. E’ prevista, inoltre, la partecipazione all’esposizione “Re-design” presso la galleria Upperphotography in via Imbonati con il prestito della seduta “Zigzag” di proprietà del Museo. Contemporaneamente presso la Project Room del MAC verrà allestito il progetto dal titolo “12+1 Inviti a cena (Il pane di Leonardo)”: si tratta dell’allestimento di una “ultima cena” che prende spunto dal capolavoro leonardesco del cenacolo con la preparazione di una tavola imbandita,  utilizzando  il tavolo progettato dallo Studio Alchimia negli anni settanta.

L’esposizione comprende una serie di piatti della serie “Tema e variazioni” della collezione Fornasetti e sarà accompagnato da inviti cartacei realizzati appositamente per il progetto da parte di dodici visual designer.  

“Presentando il proprio «saper fare» in prestigiose location di Milano, la Città di Lissone conferma la propria vocazione di territorio aperto al mondo, capace di raccontare in forme sempre nuove la creatività artigianale e imprenditoriale che negli anni l’ha costantemente caratterizzata – dichiara il Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi – La presenza al FuoriSalone, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale sulla scia della scorsa edizione, testimonia la persistente volontà di proseguire una storia di successo, immergendosi in ambiti nuovi con una fiduciosa prospettiva nel futuro”.

“Il legno, l’arredo ed il design, elementi fondativi della cultura artigiana lissonese, trovano per alcuni giorni spazio in contesti di assoluta eccellenza, proponendosi a turisti ed imprenditori del settore sia italiani che stranieri – conferma Alessandro Merlino, assessore allo Sviluppo Economico –  Lissone, nei suoi ambiti istituzionali, associativi e imprenditoriali, coglie questa sfida nella consapevolezza che la vetrina del FuoriSalone rappresenta un traino indispensabile per raccontare il passato, il presente ed il futuro di una città da sempre contraddistinta dalla ricerca del bello, del funzionale e dell’utile”.

“Per Lissone è molto importante essere presente a Milano anche con il MAC in un contesto così significativo come la Design Week, sia attraverso il prestito di opere della nostra collezione da esporre in luoghi del distretto della Bovisa, sia richiamando a Lissone i visitatori milanesi, in particolare con l’allestimento del progetto “12+1 invito a cena (il pane di Leonardo)” – precisa Alessia Tremolada, assessore alla Cultura – Questo progetto che, nell’anno vinciano, prende spunto proprio dal cenacolo leonardesco, dimostra ancora una volta come il MAC con il suo direttore sappia cogliere spunti di riflessione sempre connessi all’attualità culturale, collaborando con le realtà professionali e culturali del territorio e trasponendo le idee in progetti articolati e studiati appositamente per valorizzare le eccellenze lissonesi”.