Home Mobilità E-mobility: male l’Italia, bene Milano

E-mobility: male l’Italia, bene Milano

Una ricerca promosso da Alla Carica – Generation electricity e dal Ministero dell’Ambiente, ha fotografato la situazione della mobilità elettrica nelle otto maggiori città italiane. Risultato: l’Italia è ancora ben lontana rispetto all’elite europea nella categoria. In Norvegia, ad esempio, un terzo delle nuove auto sono a emissioni zero, numeri molto diversi da quelli italiani.

La buona notizia, per i milanesi, è che il capoluogo lombardo sta facendo da traino per la lenta crescita dell’e-mobility nel nostro Paese. Lo studio riguarda anche parcheggi, normative, agevolazioni fiscali, stazioni di ricarica. Milano è in testa in Italia per numero di strumenti e opzioni per la mobilità elettrica. Innanzitutto risultano a disposizione 811 vetture a batteria, con una proporzione molto bassa per quel che riguarda le colonnine. Sono 32, anche se il comune vorrebbe installarne un migliaio entro la fine del 2019. Sempre in tema di mobilità elettrica è in programma un progetto riguardante gli autobus elettrici e l’idea di diventare una città diesel free entro il 2030.