Home Prima Pagina Cori razzisti a Kessie, un turno alla Nord con sospensiva

Cori razzisti a Kessie, un turno alla Nord con sospensiva

Gli ululati razzisti a Franck Kessie, uditi dai rappresentanti al Meazza della Procura Federale durante Milan-Inter di domenica scorsa, costeranno alla Curva Nord un turno di squalifica. Con la sospensiva, però: significa che se per un anno non avverranno episodi analoghi la squadra potrà contare sul supporto dei propri ultras. Nel provvedimento emesso dal giudice sportivo si legge che “per la durata dei cori” sussistono “le condizioni per il beneficio” della sospensiva stessa.

Gli ultras nerazzurri erano già incappati quest’anno in una dura punizione per quanto accaduto lo scorso 26 dicembre, quando molto più chiari furono gli ululati nei confronti di Kalidou Koulibaly, durante Inter-Napoli. Lo stadio rimase chiuso interamente per due turni, per un terzo i nerazzurri giocarono senza la Curva Nord.

Successivamente la società ha adottato una campagna, “Brothers Universally United”, che è stata però osteggiata dalla stessa Curva sia con un comunicato che nei comportamenti, come si nota anche da quanto accaduto.