Home Ristoranti Milano Ristorante “Unico”, revocata la licenza per infiltrazioni della ‘Ndrangheta

Ristorante “Unico”, revocata la licenza per infiltrazioni della ‘Ndrangheta

L’ombra della ‘ndrangheta si allunga sul locale posto più in alto a Milano, “Unico”, all’interno del ventesimo piano del World Join Center, costruito da Comunione e Liberazione nel 2009 in via Achille Papa, zona Portello. Il locale è stato chiuso dal Comune, che ha revocato la licenza, per infiltrazioni da parte delle ‘ndrine. Il provvedimento è stato avviato lo scorso 13 giugno, la Prefettura ha chiesto e ottenuto dall’amministrazione cittadina la revoca della licenza agli amministratori della società.

Destinatario delle attenzioni degli agenti è Massimiliano Ficarra, 49 anni, nativo di Gioia Tauro e considerato vicino alla cosca Piromalli-Molé, da tempo al centro di un’indagine dei carabinieri del Nucleo investigativo di Como sulla ‘ndrangheta e le sue attività. Ficarra ha già subito un sequestro preventivo dal Tribunale di Como lo scorso 28 maggio, la famiglia sarebbe responsabile di diversi atti di usura e violenza in territorio lombardo.