Home Milano In Città Arte e cultura Presepe Biblico di Baggio nella chiesa di Sant’Apollinare

Presepe Biblico di Baggio nella chiesa di Sant’Apollinare

presepe Baggio

Il presepe Biblico di Baggio è una delle attrattive natalizie più amate dai turisti.

Non solo la Natività, ma 53 scene tratte dalla Bibbia raccontate con altrettanti diorami che ricoprono una superficie di 360 metri quadrati.

Si tratta del presepe biblico di Baggio, realizzato ogni anno da un gruppo di volontari della parrocchia di Sant’Apollinare, nell’omonima piazza milanese.

A differenza dei tradizionali presepi, non si limita a rappresentare gli avvenimenti legati alla nascita di Gesù, ma la sua narrazione figurativa si concentra anche sulle altre vicende più significative delle Sacre Scritture: dalla Creazione del mondo alla Natività, dalla fuga in Egitto alla diffusione del Vangelo da parte dei discepoli.

Per questo suo spazio temporale molto ampio è probabilmente unico nel suo genere.

È stato realizzato per la prima volta all’inizio degli anni Sessanta dall’ideatore Egidio Negrini, operaio di Borletti, scomparso nel 1993. In quegli anni di ristrettezze economiche non era possibile acquistare tutto il materiale necessario per la realizzazione del presepe, ma Negrini non si perse d’animo e cominciò con l’usare materiale di recupero.

Ogni anno il presepe s’ingrandisce sempre di più fino ad avere 53 scene. Il presepe è visitabile gratuitamente tutti i giorni (dalle 15 alle 18.30) fino al 7 gennaio 2018.