Home Sport Milano L’Inter piega il Verona di misura e resta seconda

L’Inter piega il Verona di misura e resta seconda

Ivan Perisic, autore del 2-1.

Allo stadio Bentegodi di Verona l’Inter ottiene la vittoria con una gara meno incisiva delle altre di questa stagione, dove soffre, subisce e regala il pareggio, ma alla fine trova comunque i gol per vincere la partita. Meno attenta e meno cattiva l’Inter fa più errori del solito, regalando spesso la palla agli avversari. Ma quando attacca è comunque pericolosa.
Dopo un paio di iniziative del Verona con Cerci nei primi minuti, i nerazzurri vanno vicino al gol al 17′ con Icardi servito da Candreva. Le squadre combattono a centrocampo e la partita resta in bilico. Fino al 36′ quando un perfetto traversone dalla destra di Candreva permette a Borja Valero di depositare in rete l’1-0.
La formazione di Pecchia cerca di rispondere ed è ancora pericolosa con Cerci a inizio secondo tempo, al 54′. Subito dopo la difesa dell’Inter pasticcia un rinvio e Handanovic atterra in area Cerci. Dopo più di 2 minuti d’attesa l’arbitro assegna un rigore che era sembrato subito netto. L’ex Pazzini entra in campo in quel momento e si presenta sul dischetto, segnando: 1-1.
La squadra di Spalletti non riesce a migliorare il proprio gioco ma non sbanda. Al 67′ su una respinta da calcio d’angolo Perisic, lasciato libero dalla difesa del Verona, scarica in rete un destro potente dal limite per il 2-1 Inter.
Al 75′ il Verona sfiora il pareggio: cross in area e Pazzini manca l’impatto vincente per pochi millimetri. I gialloblù non si arrendono e ci provano fino alla fine, mettendo ancora pressione all’Inter, che però controlla il finale e porta a casa i 3 punti che valgono ancora il secondo posto in classifica dietro al Napoli.
Prossimo impegno domenica 5 novembre in casa nell’anticipo delle 12.30 contro il Torino.