Notte Lilla dell’Isolacard nel quartiere Isola di Milano

Tanti negozi aperti fino alle 23 nella settimana dei saldi.

Giovedì 12 luglio ci sarà a Milano la “NOTTE LILLA DELL’ISOLACARD”, un evento straordinario che vedrà il quartiere Isola con tanti negozi aperti fino alle ore 23, nella settimana dei saldi, con la possibilità di ottenere gratuitamente l’ISOLACARD, una tessera che consente di raccogliere punti e sconti nei negozi convenzionati, con palloncini e spille lilla in omaggio per essere tutti cittadini del quartiere “lilla”.

La “NOTTE LILLA DELL’ISOLACARD”, promossa da Associazione Isola Revel del Distretto Isola, è organizzata da AH-UM, che dal 2010 dà vita nel quartiere all’AH-UM MILANO JAZZ FESTIVAL, primo festival a carattere territoriale della città.

La manifestazione presenterà una serie di attività culturali e di intrattenimento (musica dal vivo, dj set, presentazioni, mostre ma non solo) a partire dalle 18.30 e fino alle 24. In particolare, numerosi locali, bar, ristoranti, pizzerie, pub e negozi ospiteranno concerti e performance, selezionati da Antonio Ribatti, direttore artistico dell’iniziativa.  Alcuni luoghi all’aperto saranno coinvolti da performance estemporanee come VOX POPULI. Per quanto riguarda la musica, si potranno ascoltare il chitarrista e cantante brasiliano Nenè Ribeiro, il gruppo samba-rock Liga O Motoradio, noti dj come King Raphael e Lele Di Mitri e noti jazzisti della scena milanese come il sassofonista Michele Bozza, oltre a swing band che  faranno ballare i presenti per strada.

Il progetto centrale che caratterizzerà la manifestazione sarà proprio VOX POPULI, un laboratorio vocale estemporaneo aperto a qualsiasi cittadino e diretto dal compositore e polistrumentista Massimo Giuntoli. Non è richiesta nessuna competenza musicale, solo tanta curiosità, mente aperta e spirito d’avventura.

 

l’obiettivo è lo sviluppo e la valorizzazione dell’Isola, a favore di una socialità basata sulla condivisione di attività culturali, musicali, artistiche e ricreative di alto profilo, oltre a promuovere forme di turismo “di vicinato” e di cultura “a portata di mano”, a beneficio della città nel suo complesso e dei suoi abitanti.