Scappa dalla Polizia e apre bombola del gas bruciando i muri di un edificio: arrestato a Milano

Lunga trattativa nella zona di via Melchiorre Gioia

Un diciassettenne di origini tunisine è stato arrestato dopo un lungo inseguimento a Milano, nella zona di via Melchiorre Gioia. Il ragazzo è scappato al controllo degli agenti che lo avevano visto inseguire due persone in zona, si è arrampicato sul tetto di uno stabile vicino e si è calato in un appartamento dal quale è stato cacciato, prima di scendere al piano inferiore e minacciare di far esplodere una bombola del gas. Cosa che ha poi fatto bruciando i muri dell’edificio, evento che ha costretto Polizia e Vigili del Fuoco all’intervento. L’uomo è stato poi fatto scendere dopo una lunga trattativa ed è stato arrestato per strage e danneggiamento.

Il ragazzo, che ha dei precedenti, è stato denunciato anche per violazione di domicilio. Si trova ora nel carcere minorile Beccaria di Milano.