La classe operaia va in paradiso in scena al Teatro Grassi

L'opera è tratta dall'omonimo film di Elio Petri sul mondo della classe operaia.

La classe operaia va in paradiso andrà in scena dal 15 al 20 maggio al Piccolo Teatro Grassi.

 

Nel 1971 l’omonimo film di Elio Petri riuscì nella difficile impresa di mettere d’accordo gli opposti. Infatti, Industriali, sindacalisti, studenti, intellettuali e critici cinematografici impegnati fecero un’unica barriera per stroncare il film. Nato per rappresentare il mondo proprio della classe operaia  il film innescò un duro dibattito all’interno della sinistra italiana, mettendone radicalmente in discussione, nel periodo dei primi anni di piombo, l’identità ideologica e l’effettiva capacità di rappresentanza del proletariato. La pellicola fu a lungo mal vista in patria, nonostante i numerosi premi vinti e lo stato di grazia dei protagonisti, un piccolo gruppo di stelle da Gian Maria Volonté a Mariangela Melato, a Salvo Randone.

 

Lo spettacolo, costruito intorno ai materiali di sceneggiatura di Petri e Pirro e ai frammenti che testimoniano la storia del film, da vita ad una nuova tessitura drammaturgica affiancata da un impianto musicale ricco e articolato eseguito dal vivo dallo stesso ensemble di attori coinvolti nella messinscena.