Home Mobilità I monopattini prima causa di incidente

I monopattini prima causa di incidente

monopattini

I monopattini sono i principali responsabili degli accessi al Pronto soccorso.

Questo discorso vale per l’ASST Gaetano Pini-CTO, il centro milanese specializzato nel trattamento dei traumi alle ossa. I dati degli accessi al suo pronto soccorso, nel semestre maggio-novembre 2021, sono per il 14,3% dei casi a cadute dai monopattini. una percentuale che, tradotta in numeri, significa 280 casi su 1.955 pazienti trattati.

A margine della presentazione, Pietro Randelli, direttore del Comitato scientifico dell’ASST Pini ha indicato alcune semplici regole da seguire per evitare gli incidenti: “l’utilizzo di protezioni a mani e polsi e un attento controllo della velocità massima del monopattino (specialmente per quelli di proprietà)” che andrebbero accompagnate da una maggiore educazione all’utilizzo del mezzo dopo una serie di test drive e tutorial di utilizzo.

Spostandosi sugli altri ospedali cittadini, Niguarda ha registrato 37 accessi al Pronto Soccorso per incidente dello stesso tipo (in questo caso nel periodo luglio 2020 – novembre 2021) mentre il Policlinico 149 (tra il primo gennaio 2019 e il 31 maggio 2021).
L’analisi dei pazienti ha anche permesso di individuare una frattura tipica di questo tipo di cadute: la rottura bilaterale del gomito che ci si procura quando il conducente del mezzo è sbalzato in avanti.

Se allarghiamo l’orizzonte ai dati scientifici internazionali si ottengono altre informazioni interessanti: il 30% dei traumi da uso dei monopattini avviene quando ci si mette alla guida per la prima volta e il 37% è legato alla velocità eccessiva. Un altro dato evidenzia come questi traumi da caduta siano concentrati nelle grandi metropoli, con una frequenza maggiore tra le 18:00 e le 22:00 e 34 anni di età media nelle persone coinvolte negli incidenti.