Home Cinema “Il migliore: Marco Pantani”

“Il migliore: Marco Pantani”

IL MIGLIORE MARCO PANTANI

Prodotto da Paolo Benzi, OKTA Film e RAI Cinema in collaborazione con la Fondazione Marco Pantani, “Il Migliore” è un docu-film sulla vita, sulla carriera ma soprattutto sulla persona del Pirata più amato. Verrà proiettato nei cinema esclusivamente nelle tre date di Ottobre, dal 18 al 20.

Il regista è Paolo Santolini (“il maestro senza regole”, 2014), da più di dieci anni manifestava l’interesse di girare un film che parlasse del ciclista e della sua vita, tanto che nel 2006 aveva quasi acquistato i diritti del libro di Brunelle su Pantani per farne un film. Ma il “Il Migliore” prende vita solo in un secondo momento, anni dopo, grazie all’appoggio indispensabile di mamma Tonina Pantani e dagli affetti più vicini a Marco che hanno reso possibile il recupero di più di 100 ore tra girato e filmati conservati e che hanno aperto per la prima volta in assoluto le porte di casa di Marco, gelosamente tenuta lontana dai giornalisti nel corso degli anni.


Santolini prende le distanze dal giornalismo d’inchiesta che a sua detta non gli appartiene, riuscendo così a creare un ritratto vivido e toccante attraverso aneddoti di familiari e amici e tagliando fuori la cronaca narrata e discussa già largamente dall’opinione pubblica. Perché la memoria di qualcuno non è un fatto individuale bensì collettivo, è una responsabilità che grava su ognuno di noi.

Tonina Pantani definisce “Il migliore” come -il vero primo film su Marco- anche se aggiunge che la verità sul figlio non è purtroppo ancora mai stata scritta. La regia di Santolini riesce ad intrappolare ed evocare un’immagine semplice, spontanea ma allo stesso tempo struggente della leggenda assoluta del ciclismo, attraverso le immagini di una Cesenatico malinconica d’inverno e di una colonna sonora romagnola tradizionale e rassicurante che accompagnano i luoghi più cari e familiari al campione.

Il Pirata, soprannome affibbiatogli dal giornalista sportivo Gianni Mura, viene descritto senza mai usare il passato, ma sempre il presente, in modo discreto e delicato in così da rispecchiare la sua indole ma allo stesso tempo viene ricordata la sua tenacia, il suo talento e la sua grinta da scalatore puro che lo portò a vincere nello stesso anno, il 1998, sia il Tour de France che il Giro d’Italia dal quale venne poi escluso l’anno seguente.

2 August 1998 85th Tour de France Stage 21 : Melun – Paris Paris Champs-Elyses PANTANI Marco (ITA) Mercatone Uno – Bianchi, Maillot Jaune Photo : Yuzuru SUNADA


Il film racconta del dramma della gogna mediatica che travolse l’atleta in seguito ai valori dell’ematocrito risultato sopra la soglia consentita, questione mai del tutto chiarita che portò Pantani ad un periodo di forte depressione nonostante il successivo ritorno alle gare; e si conclude con il racconto della sua morte, avvenuta il 14 Febbraio 2004 all’età di 34 anni in circostanze ancora nebulose forse legate ad una dipendenza da sostanze stupefacenti.


“Il Migliore” ricorda con tenerezza ed empatia l’umanità di un personaggio come Marco Pantani, che rese l’Italia e la Romagna famose in tutto il mondo e che rimarrà per sempre leggendario ed immortale come il pezzo di storia che ha scritto.