Home Città Metropolitana Aereo da turismo precipita a San Donato: 8 vittime

Aereo da turismo precipita a San Donato: 8 vittime

aereo
fonte foto Today.it

Nel primo pomeriggio di ieri un piccolo aereo, con a bordo 8 persone, si è schiantato contro una palazzina che ospitava gli uffici di Atm a San Donato Milanese, hinterland sud di Milano.

Lo stabile era interessato da lavori di ristrutturazione e pertanto, essendo domenica, all’interno non c’era nessuno. Il piccolo aereo era arrivato dalla Romania, aveva fatto scalo all’aeroporto di Linate e da qui era ripartito alla volta di Olbia. Dopo circa tre minuti di volo, però, avrebbe abbandonato la rotta stabilita iniziando una progressiva discesa accompagnata da una velocità di caduta sempre maggiore.

Secondo quanto riporta il Corriere, che ha sentito voci dallo scalo milanese che hanno chiesto l’anonimato perché non autorizzate, ci sarebbe stato un ultimo contatto radio con il velivolo per chiedere spiegazioni sulla manovra. Non è arrivata nessuna risposta così come non è partita alcuna richiesta di aiuto. In quel momento, le condizioni atmosferiche erano caratterizzate da una pioggia leggera, vento moderato e nuvole basse.

Secondo le prime testimonianze l’aereo è stato visto con uno dei motori in fiamme ma, in queste prime fasi di indagine gli investigatori dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo e della Polaria non escludono il malore del pilota. Una risposta a queste domande arriverà dall’analisi della scatola nera, che è stata già recuperata. La Procura, con l’aggiunto Tiziana Siciliano, ha aperto un fascicolo per disastro aereo affidato ai pm Mauro Clerici e Paolo Filippini.

Ai comandi del piccolo aereo da turismo c’era il magnate immobiliare romeno Dan Petrescu di 68 anni. Con lui la moglie Regina Balzat Petrescu, 65 anni, il figlio Dan Stefan, 30 anni, e un suo amico canadese, il 35enne Julien Brossard.Viaggiavano con loro anche Filippo Nascimbene, 32 anni, manager pavese di una startup che era a bordo insieme alla moglie Claire Alexandrescu di 33 anni, al figlio Raphael di appena un anno e alla suocera Miruna Lozinschi di 65.
L’incidente è avvenuto nei pressi di via 8 ottobre 2001, la strada dedicata alla commemorazione delle 117 vittime del disastro di Linate.