Home Economia La crescita delle start up in Lombardia

La crescita delle start up in Lombardia

imprese

Negli ultimi anni il numero delle start up, in special modo quelle legate all’innovazione, ha registrato una crescita continua.

Lo confermano anche i dati elaborati da BNP Paribas Cardif in occasione dell’ottava edizione di una manifestazione che raccoglie, fino al 26 settembre, i progetti di start-up, scale-up, giovani studenti e imprese innovative con sede in Italia. Dopo una prima selezione online da parte di un Comitato costituito da executive del Gruppo, professionisti universitari nell’ambito delle tecnologie digitali e da esperti, le start-up selezionate presenteranno le loro proposte in una digital battle che si terrà a nel mese di ottobre.
Le dieci start-up finaliste saranno poi protagoniste dell’evento conclusivo di novembre e i vincitori, affiancati dal team R&D del Gruppo, saranno accompagnati nello sviluppo e nella concretizzazione del loro progetto.

Il report fotografa la situazione a livello nazionale al mese di agosto del 2021. Per quel che riguarda la Lombardia, le nuove start up sono 3.753, con un aumento percentuale del 16,6% da inizio anno.
Un valore che posiziona la Regione al primo posto in Italia per numerosità. L’83,2% di queste giovani aziende fornisce servizi alle imprese, mentre l’11,7% opera nel manifatturiero. Le start-up della regione a prevalenza femminile rappresentano il 10,8% sul totale regionale, mentre quelle a prevalenza giovanile (under 35) sono il 17,1%.
A livello provinciale, al primo posto si posiziona Milano, con 2.639 start-up (il 70,3% del totale regionale). Seguono, Bergamo con 281, Brescia con 272, Monza-Brianza con 145, Varese con 103, Como con 89, Pavia con 67, Lecco con 45, Mantova con 38, Cremona con 36, Lodi con 27 e Sondrio con 11.