Home Lavoro Pozzuolo Martesana: tensione a un presidio di lavoratori

Pozzuolo Martesana: tensione a un presidio di lavoratori

sparatoria

A proposito della notizia pubblicata qui di seguito nella giornata dell’8 settembre, riportiamo due rettifiche arrivate in redazione da parte dell’Ufficio Stampa del Gruppo Brivio & Viganò:

Il video delle telecamere di sicurezza mostra un SUV bianco nell’atto di attraversare il presidio: l’auto è stata circondata dai manifestanti che iniziano a colpirla (danni alla carrozzeria e uno specchietto rotto); nessun manifestante è stato colpito né urtato dal mezzo e il SUV non ha
“zigzagato pericolosamente tra i manifestanti”. Nonostante la presenza delle forze dell’ordine, infatti, il manager non è stato fermato per accertamenti.

La vertenza non riguarda il “gruppo Unes”, come pubblicato, bensì la cooperativa LGD, subappaltatrice di una delle società del nostro Gruppo, Brivio & Viganò Logistics, che ha in gestione nello specifico le piattaforme logistiche di Truccazzano e Vimodrone per il cliente UNES.

Il comunicato riferisce poi della presenza di alcuni agitatori esterni alla manifestazione che hanno aggredito un dipendente dell’azienda che ha riportato contusioni e tumefazioni al viso e al cuoio capelluto e al momento si trova in prognosi di 5 gg con collare cervicale.

Il testo pubblicato dalla nostra testata riportava invece:
Due momenti di tensione hanno animato il picchetto indetto per questa mattina da alcuni lavoratori aderenti al sindacato Si Cobas di fronte ai cancelli della ditta di logistica Brivio a Pozzuolo Martesana, hinterland est di Milano.

Il primo episodio si riferisce al pericoloso passaggio di un suv bianco che è passato zigzagando in mezzo ai manifestanti. I lavoratori presenti hanno raccontato che il mezzo è stato fermato da un Agente.
L’episodio, è stato poi confermato anche dalla Questura di Milano e sembra che alla guida ci fosse un dipendente dell’azienda che tentava di introdursi all’interno.

Il secondo momento di tensione si è verificato quando la Polizia, in tenuta anti sommossa e presente anche con un presidio arrivato da Milano, ha deciso di rimuovere, di peso, alcune decine di manifestanti che bloccavano l’ingresso davanti al quale si è formata una lunga catena di tir.

“La manifestazione è stata indetta davanti alla Brivio – hanno spiegato i sindacati – nell’ambito di una vertenza contro il gruppo Unes”.